AGATA

I suoi benefici in cristalloterapia

Alcune varietà di agata sono considerate più pregiate, ma qualsiasi sia il colore, la provenienza o la forma, l’agata è una pietra appartenente al gruppo dei quarzi con una caratteristica coloritura a bande ed alcune caratteristiche e proprietà comuni.

BENEFICI PER LA PSICHE

  • promuove l’introspezione, la maturità, la parte razionale e pratica della persona ed è quindi indicata per coloro che devono prendere delle decisioni e mantenere l’equilibrio in situazioni complicate, agendo velocemente;
  • protegge dalle energie negative e crea un involucro che stabilizza e armonizza ogni singolo organo e cellula del corpo;
  • offre un grandissimo senso di protezione e sicurezza;
  • aiuta a riconoscere i propri desideri dalle convinzioni che provengono dall’esterno;
  • utile per tener lontani incubi e paure, l’agata può essere indossata come ciondolo durante il giorno e appesa vicino al letto durante la notte, anche per i bambini;
  • tenendo una drusa di agata sulla scrivania, stimoleremo la concentrazione e la memoria necessarie per studiare o lavorare; la pietra aiuterà anche a tener lontani i pensieri negativi che possono distrarre dal raggiungimento dell’obiettivi.

BENEFICI PER IL CORPO

  • protegge l’intero organismo;
  • ha un’azione protettiva verso le donne in stato di gravidanza;
  • è indicata in caso di  malattie degli occhi, soprattutto congiuntivite;
  • aiuta chi ha problemi all’apparato gastro-intestinale favorendo la digestione e l’eliminazione delle scorie;
  • allevia i dolori (mal di testa, crampi muscolari mal di schiena);
  • le appartiene la proprietà di far abbassare la febbre.

LE PROPRIETA‘ DELL’AGATA IN BASE AL COLORE

  • AGATA BIANCA: associata al settimo chakra, l’agata bianca promuove lo sviluppo spirituale, è utile contro le malattie della pelle (ad esempio le infezioni fungine) e per coloro che sono sottoposti a stress emotivo. Dona la sicurezza necessaria per raggiungere ogni obiettivo;
  • AGATA BLU: come tutte le pietre blu è collegata dal punto di vista della cromoterapia al quinto chakra, quello della gola. Pertanto è perfetta se si desidera comunicare meglio con gli altri ed aiuta anche a contrastare infiammazioni e infezioni che potrebbero colpire questa parte del corpo oltre che problemi alle corde vocali ed alla tiroide. Per ciò che concerne lo spirito, l’agata blu promuove la comunicazione con le sfere spirituali ed aiuta a superare i traumi e blocchi emotivi.
    Date le sue proprietà, questa pietra può essere utilizzata come amuleto nel caso in cui si debba tenere un colloquio importante o esporre qualcosa davanti ad un pubblico;
  • AGATA NATURALE: è associata al primo chakra;
  • AGATA ROSSA: collegata al secondo chakra, l’agata di colore rosso se assunta come elisir aiuta a rimuovere i gonfiori addominali. Dona coraggio e fiducia in se stessi e nel prossimo ed aiuta a rimuovere i blocchi emozionali;
  • AGATA VERDE: aiuta le piante a crescere sane e forti, è utile per disintossicare e purificare l’organismo, allevia i dolori muscolari (anche sotto forma di olio vegetale), è un potente amuleto protettivo, soprattutto se indossato come ciondolo all’altezza del cuore. Le corrisponde il quarto chakra.

PURIFICAZIONE: dopo averla passata sotto i fumi di un incenso o immersa in acqua fredda salata, può essere caricata posizionandola su una drusa di ametista o cristallo di rocca oppure esponendola alla luce lunare (mai esporla alla luce diretta del sole).

Quando l’agata si sarà esaurita e si romperà, andrà riconsegnata alla natura, liberandola in mare o in un corso d’acqua.

UTILIZZO: viene utilizzata durante trattamenti di cristalloterapia e momenti di meditazione. Ottima preparata come Elisir o per oli da massaggio.

Si può indossare come pietra montata su gioielli (anello, bracciale, collana o ciondolo) o tenere in un sacchetto di fibra naturale direttamente sulla zona da trattare, ma anche per dormirci.

>clicca qui per vedere il nostro articolo completo sulla Cristalloterapia.

E’ opportuno ricordare che le pietre non possono essere considerate un’alternativa alla medicina.