CALCEDONIO

I suoi benefici in cristalloterapia

Calcedonio blu burattato cristalloterapia

Il calcedonio è il nome generico che viene dato al quarzo quando si presenta in masse compatte di silice microcristallina con tessitura fibroso-orientata. Ha un sistema cristallino trigonale, formula chimica SiO2 (blu); SiO2 + Cu + (Cu) (ramato); SiO2 + (Mn) (rosa); SiO2 + Fe (rosso) e durezza 6.5 – 7 della scala di Mohs.

Il nome deriva dal greco Χαλκηδών (Chalkedón), ed è riferito a riferito a Calcedonia, antica città mineraria sul Bosforo, nell’attuale Turchia, nei cui dintorni si estraeva il materiale usato per creare ornamenti.

Si presenta in vari colori: bianco-azzurro, verde-blu, giallo, rosa e rosso e data la moltitudine dei colori, questa pietra è associata a più chakra; in particolare il calcedonio blu lavora sul quinto chakra.

Il termine calcedonio genera solitamente confusione, perché indica non solo la famiglia di questo gruppo di quarzi criptocristallini, ma anche la specifica pietra al suo interno con colore blu. Le varietà multicolore rientrano invece nell’agata ma appartengono al calcedonio, oltre a quello blu, anche la corniola, il crisoprasio e l’onice.

Il calcedonio inteso come pietra trasparente blu continua ad essere estratto senza interruzione  sin dai tempi antichi dalla Turchia. Ulteriori giacimenti si trovano in Brasile, negli Stati Uniti, in India, in Madagascar, in Malawi, nella Namibia, nello Sri Lanka e nello Zimbabwe.

BENEFICI PER LA PSICHE

  • Agisce sia sulla capacità di ascoltare che su quella di farsi capire (pietra della diplomazia o pietra degli oratori), avendo un effetto benefico in generale sulla comunicazione;
  • produce un’attitudine ottimistica nei confronti della vita, facendo crescere il desiderio di contatto con tutti gli esseri viventi, rafforzando la capacità di adattamento, rendendo spensierati, scacciando le paure e aumentando l’autostima. Assorbe l’energia negativa prima che colpisca il suo possessore;
  • genera una consapevolezza più profonda e una maggiore comprensione dei propri sentimenti, desideri e aspirazioni, rafforzando la capacità di realizzazione dell’individuo;
  • aumenta la memoria e consente di affrontare più facilmente le situazioni di stress (ad esempio da esame);
  • infonde la calma e agisce come un balsamo sui pensieri negativi, permette di avere una visione equilibrata della realtà, insegna a dare la giusta importanza alle varie situazioni e a reagire nel modo migliore, promuove l’apertura mentale.

BENEFICI PER IL CORPO

  • E’ utile contro le affezioni dell’apparato respiratorio (raffreddore, rinite allergica o disturbi prodotti dal fumo);
  • protegge dalle infiammazioni tutta la zona della gola;
  • attenua i sintomi della meteoropatia;
  • riduce la pressione del sangue;
  • aiuta a mantenere bassa la temperatura del corpo;
  • è utile nei problemi di arteriosclerosi;
  • è un forte calmante, è consigliato in caso di esaurimento nervoso;
  • contrasta il senso di debolezza fisica generica;
  • comanda i liquidi del corpo;
  • aiuta a sopportare meglio i cambiamenti fisici.

PURIFICAZIONE, RICARICA E PULIZIA: il calcedonio può essere scaricato sotto l’acqua corrente o mediante l’incenso e caricato con gli influssi lunari visto che è una pietra legata all’elemento acqua, oppure con il Reiki. Per la pulizia, è da usare solo acqua.

Quando si sarà esaurita e si romperà, questa gemma andrà riconsegnata alla natura, liberandola in mare o in un corso d’acqua.

UTILIZZO: per ottenere effetti duraturi sul piano spirituale si consiglia di portare il calcedonio sempre con sé a stretto contatto con la pelle. Può essere usato in meditazione per favorire il rilassamento e il pensiero positivo. Stimola il contatto e la comunicazione con i regni superiori. A livello fisico, invece, si può mettere la pietra sotto il cuscino per scacciare gli incubi, le visioni notturne e la paura del buio, oppure si può indossare un ciondolo di calcedonio azzurro a contatto con la gola per i suoi benefici in quella zona, o ancora si può applicare direttamente sulla parte interessata.

>clicca qui per vedere il nostro articolo completo sulla Cristalloterapia.

E’ opportuno ricordare che le pietre non possono essere considerate un’alternativa alla medicina.