QUARZO FUME’

I suoi benefici in cristalloterapia

Quarzo fumo - Nèmesi Gioielli

Il quarzo fumé o quarzo affumicato è una varietà di quarzo con sistema cristallino trigonale, formula chimica SiO2 e durezza 7 della scala di Mohs.

Si forma per processo litogenetico primario, nelle pigmentiti o per via idrotermale ed ha la stessa genesi del quarzo ialino o cristallo di rocca. Una volta formatosi come cristallo di rocca, il quarzo viene irradiato da radioattività che gli dona la particolare coloratura.

Si presenta in varie gradazioni di colore, dal trasparente, marrone chiaro fino al bruno scuro o nero anche nella stessa pietra.

Il nome, appunto, deriva dal suo particolare colore, assimilabile a quello di una nuvola di fumo.

Viene utilizzato per armonizzare il primo chakra.

BENEFICI PER LA PSICHE

  • allontana la paura, lo stress e le energie negative in generale lasciando spazio alla luce, a un nuovo equilibrio e di conseguenza alle energie positive (in passato gli sciamani ne facevano uso nei processi di guarigione per aiutare i pazienti a ritrovare il proprio equilibrio). Offre infatti una efficace barriera di protezione;
  • scioglie i nodi interiori che impediscono di perdonare il prossimo ed aiuta a lasciar andare il risentimento, la rabbia e l’ansia;
  • consente di superare i periodi difficili con maggiore serenità;
  • aumenta la capacità percettiva stimolando i sensi nascosti.

BENEFICI PER IL CORPO

  • Combatte gli effetti negativi delle radiazioni e dei materiali radioattivi, assorbendoli;
  • può essere d’aiuto nell’alleviare crampi muscolari, dolori alla schiena e ai muscoli;
  • è consigliato per problematiche ai reni, pancreas e per aiutare il gli organi che hanno lo scopo di espellere le tossine;
  • protegge i nervi;
  • ha effetti positivi sui bronchi ed i polmoni.

PURIFICAZIONE, RICARICA E PULIZIA: può essere pulito con acqua e purificato sotto l’acqua corrente, utilizzando il reiki o incenso naturale o una drusa di ametista come appoggio. Per caricarlo invece, oltre alla drusa di ametista va bene esporlo al sole non diretto o, meglio ancora, ai raggi lunari.

Quando si sarà esaurita e si romperà, questa gemma andrà riconsegnata alla natura, liberandola in mare o in un corso d’acqua.

UTILIZZO: il quarzo fumé può essere utilizzato in meditazione per portare chiarezza nei pensieri e consentire di vivere il momento presente, oppure è perfetto durante il radicamento per espellere a terra le energie negative e reintrodurre nell’organismo quelle positive. Se posizionato vicino a dispositivi elettronici, riduce l’effetto negativo delle fonti elettromagnetiche emesse ed indossato offre benefici perpetui.

>clicca qui per vedere il nostro articolo completo sulla Cristalloterapia.

E’ opportuno ricordare che le pietre non possono essere considerate un’alternativa alla medicina.