Maison Bertolucci

Brevi cenni storici sulla famosissima Maison Bertolucci

Maison Bertolucci

Storia

Una meravigliosa storia d’amore fa nascere Bertolucci

Un ragazzo, Remo Bertolucci, originario della regione di Pisa e ingegnere diplomato in micromeccanica, cresce nel cuore della Toscana marittima, dove le influenze mediterranee animano la sua creatività. Una ragazza svizzera trascorre le vacanze sulla Riviera italiana insieme ai genitori. Si incontrano ed è colpo di fulmine. Nel 1963, lei convince il giovane Remo a seguirla in Svizzera. La coppia deciderà quindi di aggregarsi all’impresa orologiera di famiglia, fondata nel 1911 e situata nella regione di Bienne. Si tratta di un laboratorio già molto rinomato per l’assemblaggio di orologi meccanici. Da allora Remo si appassiona al mondo dell’orologeria.

La sua inventiva non tarderà a farsi sentire. Dal 1973, sviluppa un’attività di Private Label. Tanti anni di esperienze, progetti di sviluppo orologieri complessi, faranno nascere un marchio dall’incontro fra il gusto per la vita tutto italiano e il know-how orologiero elvetico. Nel 1987, Remo decide di creare una sua impresa propria: fonda la Maison BERTOLUCCI S.A. a Neuchâtel.

Remo si ispira ai ciottoli delle spiagge della sua infanzia per concepire le prime creazioni, la collezione Pulchra, seguita da Vir nel 1994, con un bracciale innovativo che rievoca queste forme organiche. BERTOLUCCI entra nel mondo dell’orologeria di lusso e solca l’onda del successo. Sfortunatamente, nel 1999, un terribile incidente obbliga il fondatore del marchio a lasciare l’attività e costringe la famiglia a vendere la società.

Dal 2005, il gruppo Dickson riprende in seguito l’azienda e decide di ridare vita al prestigio di BERTOLUCCI. Con una grande esperienza nel settore, il gruppo offre al marchio i mezzi per creare, sviluppare e determinare il proprio ritorno nel mondo dell’orologeria di lusso.

Fonte: www.swisstime.ch