Maison Enrico Goretta

Brevi cenni storici sulla famosissima Maison Enrico Goretta

Storia

Enrico Goretta fonda nel 1947 la sua casa argentiera con sede in Alessandria, prima in corso Lamarmora e poi, dal 1961, in via Pisacane, dove rimane sino al 2005, anno della chiusura.

Si forma all’antica scuola dei Martini (cesellatori comaschi trasferitisi ad Alessandria, ai tempi città di rilievo nella lavorazione dell’argento) e si diploma all’Istituto delle Belle Arti di Monza, con un Leone di San Marco eseguito in sbalzo a tutto tondo, oggi conservato nel Museo di Buenos Aires.

La sua vera passione è il manufatto artistico, è un maestro del cesello e dello sbalzo, ma applica la sua filosofia di grande artigiano ed artista anche agli oggetti che produce nella sua azienda e che vengono venduti in tutto il mondo: eleganti servizi da tavola, boccali con manico in legno pregiato, scatole lavorate a cesello, raffinati vassoi con bordi decorati, secchielli per champagne.

Diverse le sue grandi opere presenti ad Alessandria: il portale ed il timpano della Chiesa di San Pio V°, il paliotto ed il tronetto d’altare della Chiesa del Carmine (dove fra i 12 apostoli c’è l’autoritratto dello stesso Goretta), il monumento ai caduti per lo sport al Cimitero, un San Giorgio presso la Camera di Commercio.

Fonte: alessandrianews.ilpiccolo.net