Maison Lorenz

Brevi cenni storici sulla famosissima Maison Lorenz

Maison Lorenz

Storia

Lorenz è un marchio italiano di orologi. L’azienda è stata fondata nel 1934 da Tullio Bolletta ed inizialmente fu denominata La Regale. Solo successivamente la società ha preso il nome di Lorenz SpA, ed ora ha sede a Novegro di Segrate, alle porte di Milano, ed è amministrata da Pietro ed Anna Bolletta, nipoti del fondatore Tullio Bolletta.L’azienda commercializza inoltre gli orologi con marchio Laurens e Bino (di proprietà), in licenza Belstaff, e distribuisce prodotti Lacoste, Tommy Hilfiger, BOSS Watches e le calcolatrici Texas Instruments Incorporated.

Nel 1939 Tullio Bolletta brevettò il TI-BI, una soluzione per la sgrassatura e la pulizia dei complicati e microscopici ingranaggi dei meccanismi degli orologi. Ancora oggi la produzione del liquido TI-BI, ceduta nel 1979 ad un’azienda esterna, è una realtà importante per il settore orologiero italiano.

Negli anni ’50 Tullio Bolletta fece produrre in Svizzera i primi orologi con movimenti meccanici a 19 e 25 rubini dotati di bilanciere Incabloc.

Nel 1960 Lorenz viene premiata con il primo dei Compasso d’Oro ADI, assegnato all’orologio da tavolo Static disegnato da Richard Sapper. Static è infatti il primo prodotto che Sapper firma nella sua carriera di designer. Lo Static fa parte delle collezioni permanenti di alcuni dei musei di arte moderna più importanti al mondo, come ad esempio il MOMA di New York o la Triennale di Milano.

Nello stesso periodo gli orologi Lorenz venivano contrassegnati dai caratteristici “omino” e “donnina”, che erano rappresentati anche nella campagna “Lorenz cammina con il progresso.” Oggi questi simboli sono riportati unicamente sul retro degli orologi celebrativi, così come il vecchio logo firma i quadranti delle stesse serie.

Nel 1984, per celebrare il cinquantesimo anniversario, esce la prima collezione Montenapoleone.

Nel 1986 Esordisce la collezione Neos, disegnata da George J. Sowden e Nathalie du Pasquier, una sfida in termini di tecnica e forme. Nel 2007 alcuni pezzi storici Neos sono stati battuti all’asta da Christie’s a Londra.

Nel 2007 e 2008 Lorenz si aggiudica rispettivamente il RedDot Design Award ed il secondo Compasso d’Oro ADI con l’orologio da polso Neos, disegnato dal gruppo spagnolo CuldeSac.

Fonte: Wikipedia