Maison Messulam

Brevi cenni storici sulla famosissima Maison Messulam

Storia

Nel 1884 Enrico Messulam, raffinato commerciante veneziano di oggetti d’arte, si trasferisce a Milano dove in via Rovigno, in un’elegante palazzina Liberty (tuttora storica sede dell’azienda) fonda la “Manifattura Messulam”, specializzata nella lavorazione artistica dell’argento, con una produzione rigorosamente artigianale ispirata alle tecniche antiche.

Le forme eleganti, la decorazione raffinata, la cura dei dettagli e la qualità della materia che rendono inconfondibili gli argenti Messulan, fanno ben presto acquisire alla manifattura grande reputazione anche nei mercati esteri.

Le collezioni del marchio propongono articoli unici nel loro genere e curati nei minimi dettagli, apprezzati dagli intenditori di tutto il mondo e battuti nelle migliori case d’asta come Christie’s: candelabri riccamente decorati, grandi piatti in argento massiccio sbalzato e cesellato a mano, preziose brocche finemente lavorate, sontuosi centritavola di impianto quasi architettonico, alzate con putti in argento massiccio, samovar, portapane, fruttiere, coppe elegantemente traforate.

A questa produzione Messulam affianca la linea Gourmet, vasellame da tavola fabbricato in rame, costruito dagli argentieri della maison con tecniche più raffinate rispetto a quelle del “ramaio”, eloquente esempio di alta perizia artiganale. Col tempo l’azienda estende la sua attività al commercio di porcellane e cristalli: da oltre un secolo Messulam distribuisce per l´Italia i più prestigiosi marchi europei di porcellane e cristalli, come Portmeirion, Royal Copenhagen, Lalique, Orrefors, Lilliput Lane e Spode, ecc.

Fonte: gognasrl.it