Maison Schiavon

Brevi cenni storici sulla famosissima Maison Schiavon

Storia

Tutto ha inizio dall’entusiasmo e dall’intraprendenza di un giovane artigiano, Angelo Schiavon.
Nel 1944, all’età di tredici anni, inizia l’apprendistato presso battitori di rame e argentieri, e si appassiona talmente all’argento e alla sua lavorazione da decidere di dedicarsi interamente alla manifattura di questo straordinario metallo.

Personalità eclettica e creativa, pieno di volontà e determinazione Angelo Schiavon decide così, nel 1957, di avviare la propria attività di argentiere in un piccolo garage nel centro di Treviso, vicino a Venezia.

Dalle sue mani, dal suo gusto e dalla sua inventiva nascono oggetti che si fanno notare con sempre maggiore successo, nonostante la vendita fosse inizialmente riservata solo ad antiquari specializzati e a negozianti della zona.

Nel 1964 tutta la produzione Schiavon è destinata alle migliori fabbriche di argenteria italiane dell’epoca finché, nel 1970, la distribuzione viene affidata ad importanti grossisti.

Nel 1975 Schiavon opera la svolta decisiva, decidendo di riservare da quel momento tutta la produzione della sua fabbrica d’argento unicamente al dettaglio qualificato e garantendo una distribuzione attenta e selezionata nei migliori negozi d’Italia e all’estero.

Lo stabilimento ha raggiunto ora la dimensione di 10.000 metri quadri, ed è edificato su un terreno di 20.000 metri quadri. Al suo interno viene realizzata l’intera produzione Schiavon, grazie alle numerose maestranze specializzate che continuano a garantire quel saper fare tipicamente artigiano, vera forza del marchio. Angelo Schiavon è affiancato dai suoi due figli nella gestione dell’azienda, orgoglioso del proprio passato e sempre proiettato verso nuovi stimoli e ambiziosi traguardi futuri.

Fonte: schiavon.it